Offrici un caffè cliccando qui:

C’è un valore aggiunto nelle opere d’arte che utilizzano materiali di scarto, un valore che va oltre alla dimensione artistica e che attiene alle sfere dell’etica, dell’ecologia, del simbolismo. E nel lavoro di Andrea Boriani sono gli scarti elettronici a divenire supporto e materia prima, vivendo una vera e propria release 2.0.

Unendo le passioni di arte e informatica Andrea ha sviluppato un suo stile basato su tecniche miste che utilizzano marker, vernice spray, smalti, colori acrilici, gesso spray. I soggetti sono quasi sempre ritratti, spesso di personaggi mitici come i supereroi della marvel, i cloni di starwars, i mostri sacri del rock… soggetti molto geek per opere che richiamano il mondo dell’informatica.
Boriani 2.0 HulkIl processo di realizzazione parte solitamente con la ricerca dei materiali e la preparazione artigianale della “tela” attraverso l’assemblaggio dei floppy, la preparazione delle motherboard, degli hard disk, dei case, ecc., e la trasposizione del progetto, prima sviluppato al computer, sul supporto così realizzato.
Informatico da quasi vent’anni, Andrea è sempre stato affascinato dalla possibilità di poter in qualche modo recuperare gli scarti elettronici delle aziende e delle pubbliche amministrazioni. Oggi ci è riuscito, e in un’epoca in cui il problema dello smaltimento di componenti elettroniche, con l’informatizzazione che avanza, si fa sempre più pressante, pur senza rappresentare la soluzione la sua arte è davvero capace di attivare nuovi circuiti.
Lo pseudonimo Boriani 2.0 racconta una storia: quella di una tradizione di famiglia, la pittura, rielaborata con materiali e tecniche diverse, e quella di una seconda vita di oggetti altrimenti destinati alla discarica; un secondo livello, una nuova release.
Boriani 2.0 GingerUscire dall’ottica dell’uso e consumo, far riflettere e promulgare la cultura del ripetto per le cose e l’ ambiente è tra gli obiettivi di questo progetto.

Esiste la possibilità di allungare la vita dei prodotti modificandone la destinazione d’uso di una parte o nel suo complesso.

L’allungamento della vita degli oggetti è un passaggio indispensabile ed ancora più efficace e semplice della raccolta differenziata.

Boriani 2.0 quest’anno è stato selezionato per esporre una sua opera nella 6° edizione della biennale internazionale d’arte moderna di Ferrara.

www.andreaboriani.it
info@andreaboriani.it